Manifesto

L’innovazione non si insegna e non si impara. L’innovazione si fa.

Ci piace raccontare le gesta degli innovatori del passato del presente e del futuro. Amiamo le loro storie e le riteniamo fonte di ispirazione.

La Quarta rivoluzione industriale è cominciata e crediamo possa offrire enormi opportunità di sviluppo per le aziende e le organizzazioni, ma soprattutto per gli umani. Dipende solo da noi, dalle nostre competenze e dalla nostra apertura mentale saper sfruttare e accogliere il cambiamento con un atteggiamento positivo.

Testimoni di un diffuso senso di inadeguatezza nei confronti della tecnologia, crediamo di poter favorire una una buona relazione con il futuro, opponendoci fermamente a resistenza e inerzia culturali.

La curiosità ci muove alla ricerca di continui aggiornamenti sull’attualità e gli scenari futuri.

Non smettiamo mai di cercare e di sperimentare metodi, tecnologie e idee all’avanguardia, convinti che per poter diffondere la cultura dell’innovazione la si debba prima di tutto adottare. Per questo motivo portiamo le persone in laboratorio, dove ci si sporca le mani.

Alla base delle nostre attività c’è la relazione umana: vogliamo entrare in empatia con le persone, ci impegniamo per diffondere entusiasmo sui temi che ci appassionano e stimolare la loro curiosità.

Riteniamo che ogni trasformazione – per essere efficace – debba cominciare dalle persone. Siamo convinti che il divertimento sia uno degli ingredienti essenziali per l’apprendimento.

Crediamo nel valore della commistione dei saperi e lo dimostriamo incarnando molti ruoli al tempo stesso. Siamo tante cose: siamo fisici, museologi, imprenditori, scrittori, inventori, narratori, formatori e sognatori.

Abbiamo un approccio post-disciplinare: crediamo che i confini tra le discipline siano permeabili e che le competenze trasversali abbiano un ruolo centrale per l’innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.